Arrestato il rapinatore “cannibale”

VIAREGGIO - I carabinieri hanno arrestato il presunto responsabile della rapina avvenuta il 15 febbraio in via Buonarroti. Il malvivente aveva staccato con un morso un pezzo d’orecchio ad un uomo di 35 anni.

-

Il caso aveva suscitato molto clamore e destato non poca preoccupazione. La notte del 15 febbraio nel corso di una rapina avvenuta in via Buonarroti a Viareggio un malvivente aveva staccato con un morso un pezzo d’orecchio ad un uomo di 35 anni e successivamente lo aveva ferito con un coltello. Dopo un mese di indagini i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Viareggio hanno arrestato il presunto responsabile. A finire in carcere un marocchino di 36 anni accusato di rapina aggravata. Secondo i carabinieri l’uomo è il responsabile anche di un’altra rapina compiuta la stessa notte, nei pressi della stazione ferroviaria, ai danni di un giovane preso a calci e pugni prima di essere rapinato sotto la minaccia di un coltello di 20 euro e del cellulare. Al termine di complesse indagini, i carabinieri sono arrivati al presunto autore delle due violenti rapine, che avrebbe agito sotto l’effetto di droghe; il marocchino è stato riconosciuto dalle stesse vittime. I militari lo hanno arrestato con un blitz all’ex Palazzo Telecom dove viveva.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento