Enel, ancora in corso 480 interventi in provincia di Lucca

LUCCA - Sul territorio della provincia di Lucca Enel sta operando dall’inizio dell’emergenza maltempo, scatenata dalle violentissime raffiche di vento, con una Task Force di oltre 200 persone.

-

1396125189-falso-operaio-enel-deruba-anziano-di-1000-euro

Sul territorio della provincia di Lucca Enel sta operando dall’inizio dell’emergenza maltempo, scatenata dalle violentissime raffiche di vento, con una Task Force di oltre 200 persone che dalla notte di mercoledì stanno intervenendo sia sulle linee di media che di bassa tensione. Anche in queste ore stanno arrivando rinforzi di tecnici Enel da altre province della Toscana e dal Piemonte, dalla Liguria, dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna.

Nella provincia di Lucca sono già stati installati più di 50 gruppi elettrogeni ed effettuati più di 1.700 interventi tra piani di lavoro di media tensione e ripristini specifici sulle linee di bassa tensione, pari alla mole di lavori di un mese in situazioni ordinarie. I Centri operativi Enel di Firenze e Livorno, che monitorano la rete elettrica di media tensione 24 ore su 24, effettuano anche interventi di rialimentazione a distanza con manovre in telecomando e raccolgono ulteriori richieste di interventi (ticket) gestendo e coordinando i lavori insieme alle “Zona Enel” sul territorio provinciale e alle “Unità Operative” nelle aree specifiche di criticità. A Roma, inoltre, da mercoledì notte è stata allestita un’ulteriore Sala di controllo dedicata all’emergenza operativa h 24 e in costante contatto con i Centri Operativi del territorio.

Attualmente sono in corso o programmati più di 480 interventi sulle linee di bassa tensione su utenze distribuite a macchia di leopardo, principalmente nelle località di Bagni di Lucca, Capannori, Borgo a Mozzano, alcune località di Lucca, Stazzema, Barga, Villa Basilica, Fosciandora, altre località della Garfagnana e in Versilia a Forte dei Marmi, Pietrasanta, Massarosa, Camaiore, Seravezza e aree limitrofe.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento