Lucchese vuol sfatare il tabù del Melani

CALCIO LEGA PRO - Rossoneri impegnati domenica (ore 14,30) sul campo della Pistoiese. Rifinitura al Porta Elisa. Galderisi rilancia Calistri in difesa e rilancia Pizza in mediana. Out Pagano. A Pistoia solo quattro vittorie in 90 anni.

-

28_3_15_ Lucchese

Al “Marcello Melani” per insistere nella bella striscia positiva e per compiere un altro passo in avanti verso la salvezza che ormai è proprio lì, dietro l’angolo. Ma anche per sfatare una tradizione che, almeno in campionato, non è troppo favorevole alla Lucchese. L’ultima volta i rossoneri (in serie D il 12 dicembre del 2012) subirono infatti una sconfitta davvero bruciante per la rete di Anichini al 93esimo.

Rifinitura al Porta Elisa sotto un sole primaverile per la truppa di Nanu Galderisi che non rischierà Pagano (giovedì si torna in campo per il turno prepasquale) e rilancerà Calistri in difesa: il forte difensore centrale di Montecatini è fuori da circa un mese e sarà testato in una partita vera. Forte ha vissuto una settimana intensa (con l’under 21 di Lega Pro) ma difficilmente gli verrà concesso un turno di riposo. Vediamo allora la Lucchese che calerà a Pistoia di fronte ad un interlocutore affamato di punti-salvezza: Di Masi in porta; Calcagni, Espeche, Calistri e Nolè in difesa; Pizza e Mingazzini cerniera mediana; Ferretti e Lo Sicco esterni a supporto di Forte e Raicevic Qualora dovesse giocare una sola punta, allora spazio a Scapinello con Lo Sicco trequartista centrale.

La Pistoiese suscita spiacevoli ricordi visto come finì all’andata, era il 16 novembre scorso, in una partita dove successe di tutto e di più. Lo Sicco portò in vantaggio la Lucchese con un violento colpo di testa da distanza ravvicinata sul quale non parve impeccabile Pazzagli, passato poi a gennaio proprio alla corte rossonera..Poi Di Masi combinò una bella frittata sul pareggio di Romeo che a sua volta s’infortunò su intervento  di Risaliti, espulso. Ridotta in 10 la Lucchese soffrì parecchio la baldanza e l’intraprendenza degli arancioni di Lucarelli, tanto che in pieno recupero l’ex-viareggino Mungo la punì con un tiro che s’insacco sotto la traversa. Trionfo Pistoiese e capolinea dell’avventura di Guido Pagliuca all’ombra delle Mura.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento