Le Mura vicinissima alla Harmon

BASKET A1 DONNE - Ospite di "Buongiorno con Noi" il presidente del Basket Le Mura Rodolfo Cavallo si è confessato a 360° svelando in parte anche i piani per costruire una squadra più forte. L'arrivo della fortissima neozelandese Jillian Harmon e il ritorno di Francesca Dotto le prime mosse. E i due tecnici Diamanti e Piazza restano.

-

 

Così parlò Rodolfo Cavallo in una mattinata di metà aprile. Ospite di “Buongiorno con Noi” il numero uno del Basket Le Mura si è confessato a 360° passando con disinvoltura dal passato al presente fino a proiettarsi all’immediato futuro che ormai significa la prossima stagione. Anche perchè dopo il rompete le righe di mercoledì sera il Le Mura è in vacanza. Già, la stagione appena trascorsa contrassegnata da alti e bassi e da una squadra che dopo la partenza di diverse protagoniste degli ultimi anni e il grave infortunio di Julie Wojta, si è dovuta giocoforza accontentare. Una sorta di rdimensionamento a tempo, almenio questa è la volontà e l’auspicio dei dirigenti biancorossi. Del resto rimane una sottile fetta di rimpianto per non aver saputo chiudere la regular season al sesto posto evitando così l’abbinamento con Ragusa. Abbiamo visto poi che Napoli, appunto sesta, è approdata addirittura in semifinale. Sulla scia di un’annata che comunque è servita a forgiare e a temprare le numerose giovani in organico, Le Mura vuol ripartire con rinnovate ambizioni. Il primo tassello, oltre un mese fa, è stato posto con la riconferma e l’allungamento del contratto del capitano Martina Crippa. Attorno a lei sarà costruita la squadra del prossimo anno. Che intanto ripartirà dalle certezze tecniche, vedi il coach Mirko Diamanti, alla decima stagione a Lucca, ed il suo vice Beppe Piazza col quale ha trovato un feeling perfetto. Toccherà invece al DS Lidia Gorlin, di concerto con lo stesso Cavallo, perfezionAre le operazioni di mercato. Il primo colpo, e che colpo è ormai in dirittura d’arrivo e porterà a Lucca una giocatrice del caLibro di jillian harmon, neozelandese che può giocare ala o centro e che molti sportivi ricorderanno due anni fa nelle fila del Parma. Ma si profila anche il ritorno di Francesca Dotto, giovane player della Nazionale esplosa a Lucca e che all’ombra delle Mura ha lasciato il cuore. Se a ciò aggiungiamo la conferma di Kayla Pedersen e il recupero di Julie Wojta, di fatto un nuovo acquisto, si ha la netta sensazione che il Gesam Le Mura 2015/2016 potrà davvero rialzare la voce e tentare di riaccomodrasi al tavolo delle grandi del basket femminile italiano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento