Il tuttocampista Monacizzo sente profumo di derby

CALCIO LEGA PRO - Lucchese concentrata sull'importante appuntamento di domenica prossima (ore 17,.30) sul campo del Pisa. E' il derby numero 89 della storia che pone di fronte rossoneri e neroazzurri. Lopez valuta le scelte da fare coi dubbi legati alle condizioni fisiche di Mori e Mingazzini.

-

26_11_15_ Monacizzo

Nell’aria c’è…(già) un intenso profumo di derby. Lo annusi anche di giovedi pomeriggio al Porta Elisa in una giornata tanto limpida quanto fredda. Le due vittorie conseguite ai danni di Arezzo e Savona non solo hanno portato sei punti in classifica ma hanno ridato slancio e morale a tutto l’ambiente: giocatori, dirigenti e tifosi. Chiaro che la strada per la salvezza è ancora lunga, molto lunga e la tappa di Pisa rappresenta uno snodo cruciale. Un risultato positivo all’Arena Garibaldi significherebbe lasciarsi alle spalle il periodo di recente oscurantismo calcistico. D’altronde anche il Pisa di “Ringhio” Gattuso gode di ottimo morale visto il blitz di Ferrara che ne ha rilanciato appieno le ambizioni di serie B. Tra i protagonsiti più apprezzati del Rinascimento rossonero vi è Christian Monacizzo, il 24enne tuttocampista autore dell’assist del 2 a 1 ad Arezzo e della rete (bellissima) che ha sbloccato il match con il Savona.

Lopez sfoglia la margherita che però ha petali abbastynza consolidati. In soldoni almeno per 10/11esimi si va verso la conferma della squadra che ha vinto e convinto con il Savona. 10 su 11 significa che però esiste un dubbio che riguarda la maglia numero 5, ovvvero il ruolo di difensore centrale al fianco dell’inamovibile Marcos Espeche. In lizza il giovane Lorenzini, bravo con il Savona, e il più esperto Mori. Il tecnico rososenro si consola anche con il recupero dei vari Maini e Sartore che ripartiranno dalla panchina ma che intanto tornano a disposizione per questo rush finale del girone di andata e prima della lunga sosta natalizia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento