Ghiviborgo, esame da grande; il Viareggio cerca riscatto

CALCIO D - Ultima giornata del girone di andata in serie D. Impegno severo per il Ghiviborgo di scena sul campo della Colligiana. Tutta da seguire anche la gara del Viareggio che al Pini riceve l'ambizioso e quotato Gubbio. Dopo la lunga sosta natalizia il campionato riprenderà il 6 gennaio, giorno dell'Epifania.

-

19_12_15_ Serie D

La bella favola del Ghiviborgo, autentica rivelazione stagionale, potrebbe continuare anche sotto l’albero di Natale. Toccherà agli uomini del Pacio Fanani ribadire il loro stato di grazia nella difficile trasferta di Colle Val d’Elsa sul campo di quella Colligiana che non a caso occupa il terzo posto in classifica alle spalle di Gavorrano e della capolista Montecatini. Ma lo stesso Ghiviborgo sulla scia di una lunga serie postiiva è salito al settimo posto a rdfiosso o addirittura davanti a squadroni ben più attrezzati e quotati. Ma si sa il campo è giudice supremo e da almeno un paio di mesi a questa parte i biancorossoazzurri viaggiano a ritmo indiavolato. Notevole poi, per non dire micidiale, la capacità di Angeli & C. si esaltarsi nelle gare in trasferta dove sanno sfruttare al meglio gli spazi e le cosiddette ripartenze. Chiaro che al “Gino Manni” si profila una gara difficle che però i biancorossoazzurri hanno la possibilità di giocarsi fino in fondo. Fanani ha tutti gli uomini a disposizione e dovrebbe pertanto schierare la formazione-tipo. Nella Colligiana fuori Pobega per squalifica.

Ben diversa la situazione del Viareggio piombato in una crisi improvvisa e pericolosa. La società cerca di fare quadrato attorno a mister Pierini e si sta muovendo con una certa alacrità anche sul mercato. Chiaro, però che le ultime sconfitte, combinate con una serie infinita e troppo lunga di pareggi, hanno relegato le zebre lontano da quartieri alti della classifica, anzi con il dovere di guardarsi alle spalle. Ed in tal senso l’ultima di andata propone ai bianconeri la delicata gara interna contro il Gubbio, (che non avrà Croce appiedato dal giudice sportivo) una delle grandi favorite che finora non è stata all’altezza della propria fama. Dal mercato è arrivato, anzi è tornato, Lorenzo Benedetti che però non ha i 90′ nelle gambe, così come lo stesso Rosati fatica a ritrovare la migliore condizione di forma. A ciò aggiungiamo che Caciagli è squalificato e che lo stesso Reccolani non è certamente al top. Pierini deciderà la formazione all’ultimo minuto. Sempre sul mercato da annotare la cessione del difensore Lorenzo Chimenti, classe 1997, al Real Forte Querceta. Magari le zebre possono sperare nei goals di Lorenzo Sciapi il giovane e bravo centravanti che prima dell’infortunio spesso aveva levato le castagne dal fuoco a questo altalenante e preoccupato Viareggio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento