Andreucci-Andreussi ancora da battere ma Scandola…

MOTORI - Fra poco più di due mesi scatterà il campionato italiano rally 2016. Paolo Andreucci cercherà il decimo sigillo di una formidabile carriera. Ma il campione garfagnino dovrà fare i conti soprattutto con il pericoloso Scandola e la Skoda Fabia R5. Cambia l'attribuzione dei punteggi, al termine di ogni tappa e dimezzati.

-

 

Poco più di due mesi, non un’eternità, al via del CIR 2016. La data è già fissata (18-20 marzo) con l’attesissimo 39esimo rally del Ciocco e della Valle del Serchio di cui prossimamente vi daremo anche ghiotte novità. Il leit motiv del campionato italiano pare già delineato: Andreucci da battere con Scandola nel ruolo dichiarato di sfidante assoluto e più che legittimo. Del resto lo scorcio finale del 2015 ha testimoniato l’strema affidabilità e velocità della debuttante Skoda Fabia R5 anche se in tale contesto va capito fino in fondo quanto il pluricampione garfagnino abbia pigiato sull’acceleratore, oppure si sia limitato a controllare e a gestire. Di fatto Ucci, alla soglia dei 51 anni, ci tiene (ci terrebbe) un mondo a cogliere il decimo titolo della sua formidabile carriera che lo pone già adesso di diritto come uno dei più grandi del rallismo italiano di sempre. Dall’altra parte il veronese Scandola vorrebbe concedere il bis dopo la vittoria del 2013 e pare avere tutte le carte in regola per provarci. Ma, notizia dell’ultim’ora, potrebbe spuntare anche un terzo incomodo. La BRC, che non è più convinta di proseguire il rapporto con Basso, avrebbe infatti contattato il tre volte campione europeo Luca Rossetti col quale disputare l’intero CIR. Da verificare se nei prossimi giorni la trattativa andrà in porto e in quale misura. Certo un Rossetti che torna in pista, anzi sulla strada, si porrebbe subito nel ruoo di terzo incomodo, quasi come una sorta di mina vagante. Infine come avevamo anticipato è confermato che ogni rally sarà composto da due gare distinte al termine di ciascuna tappa con relativa attribuzione di punteggi dimezzati. Da 7,5 punti al primo classificato fino a mezzo punto al decimo. I non iscritti al campionato non prenderanno punti ma di fatto li toglieranno agli iscritti. Sappiamo già che tutto ciò susciterà qualche polemica. Sicuro.

DOPO SERVIZIO

Ricordiamo ancora una volta su Noi Tv lo speciale “Rombo di Motori” in onda venerdì 29 gennaio (ore 21) con la presenza in studio di Paolo Andreucci e Anna Andreussi, campioni italiani rally 2015. I telespettatori avranno la possibilità di intervenire con sms.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento