Viareggio, ‘mimo’ in Passeggiata ruba venti euro a un bambino

VIAREGGIO - Sembrano `mimi´, ma in realtà non lo sono. Si mascherano e con la scusa di chiedere l’elemosina disturbano turisti e cittadini, lasciandoli talvolta senza il portafogli. 

-

passeggiata

La Polizia di Viareggio ha individuato e arrestato la “donna in bianco”, ovvero una giovane rom vestita e con la faccia colorata di bianco che ieri pomeriggio, in passeggiata a Viareggio, si è avvicinata ad un ragazzino per chiedergli l’elemosina e quando il piccolo le ha dato alcuni spiccioli che aveva in tasca, lei, invece di “immobilizzarsi” come solitamente usano tali artisti di strada, si è mossa con la destrezza di una ladra che aveva intravisto una banconota da 20 euro che spuntava dalla tasca dei pantaloni del bambino e mentre lo ringraziava per il generoso gesto ha allungato la mano e si è impossessata del danaro, subito incamminandosi a passo svelto.

La madre del ragazzino si è accorta di quanto accaduto e ha richiesto l’intervento della Volante. I poliziotti giunti immediatamente sul posto hanno individuato e arrestato la “donna in bianco”.

Si tratta di una 33enne di etnia Rom, residente nel comune di Camaiore, con numerosi precedenti penali per furto. La donna è stata trovata in possesso di quasi 300 euro in banconote e le sono stati sequestrati gli indumenti, compresa la parrucca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento