Tradizione, ma anche innovazione per il bene di Lucca

LUCCA - "Il principale obiettivo della Soprintendenza a Lucca in questo momento è quello di ridare vita alla ex Manifattura e di trasformarla in un grande polo della cultura". Lo ha detto il sovrintendente Luigi Ficacci, ospite eri sera dello Speciale Tgnoi - Dido.

-

Questo è anche l’obiettivo del Comune di Lucca, ha detto il Soprintendente. E Ficacci ha anche fatto capire che lo storico edificio, in fase di recupero, diventerà un luogo di formazione turistica. Si rafforza sempre più quindi l’ipotesi che alla ex Manifattura possa trovare posto la nuova sede di Campus, l’Università del turismo attualmente ospitata a Monte San Quirico.
Il Sovrintendente è poi andato a ruota libera su molti argomenti. I banner del Summer Festival sotto le mura andavano benissimo, ha detto Ficacci, e se già nel 2014 fossi stato a Lucca avrei dato senza problemi il via libera. I Comics sono una manifestazione eccezionale ma devono migliorare le loro infrastrutture. I tendoni bianchi che fanno sparire le mura non sono il massimo, ha detto Ficacci. Nessuno ostacolo della Sovrintendenza alla realizzazione di un ascensore turistico per il campanile di San Frediano, se però l’ascensore rimane invisibile all’esterno e se non ci sono contoindicazioni statiche.
Infine, Ficacci ha annunciato che i lavori al transetto sinistro cattedrale di San Martino termineranno quest’anno. Al momento non c’è la previsione di riportare in cattedrale il monumento funebra ad Ilaia del Carretto, spostato anni fa in sacrestia proprio a causa dei lavori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento