E’ Scandola il rivale numero uno di Andreucci

MOTORI - Siamo andati a verificare il lavoro di rifinitura di Umberto Scandola. Il pilota veronese, con la Skoda Fabia R5, vicecampione italiano si propone come il rivale più accreditato di Paolo Andreucci nella corsa al titolo tricolore. Al suo fianco Guido d'Amore, uno dei navigatori più bravi ed affermati del panorama rallistico nazionale e internazionale.

- 1

 

Alle pendici del maestoso Monte Prato Fiorito. Sfreccia via agile e velocissima la Skoda Fabia R5 di Umberto Scandola. Il pilota veronese, vicecampione italiano e tricolore nel 2013, è al cosiddetto lavoro di rifinitura. Nell’occasione si è mobilitato tutto lo squadrone Skoda Italia con due macchine a disposizione di Scandola che indubbiamente costituisce la prima alternativa allo strapotere e all’egemonia del nove volte campione italiano Paolo Andreucci. Del resto già lo scorcio finale del 2015 ha testimoniato come e quanto Scandola possa giocarsi le proprie chances tricolori. Lui ci crede ed è fiducioso anche in vista dell’imminente rally del Ciocco e della Valle del Serchio.

Al suo fianco Scandola può contare sull’esperienza e sull’acclarata bravura di Guido D’Amore. Navigatore di fama mondiale, lo ricordiamo già ai tempi di Gigi Galli, il copilota della Skoda non ha dubbi che si tratterà di un CIR emozionante aperto a diverse soluzioni. Se poi parliamo del nuovo regolamento con due gare distinte all’interno dello stesso rally.

Commenti

1


  1. Non si tratta del Forato ma del Monte Prato Fiorito.

Lascia un commento