Lucchese vince 2-1 all’Aquila ed è matematicamente salva

CALCIO LEGA PRO - La squadra di Nanu Galderisi passa 2-1 sul campo dell'Aquila e conquista la permanenza in Lega Pro con una giornata di anticipo. Rossoneri in vantaggio con Pozzebon, pari abruzzese di Mancini ma al 90esimo decide una rete del giovanissimo Bragadini.

-

1_5_16_ Lucchese

All’Aquila per volare verso la tranquillità e la salvezza. La 33sima giornata, penultima di campionato, vede la Lucchese calare al “Tommaso Fattori”. Galderisi conferma lo schieramento che ha battuto il Tuttocuoio: Calcagni preferito a Monacizzo. In palio punti importantissimi per entrambe le squadre. L’avvio della Lucchese è confortante e Fanucchi avrebbe subito la chance per portare in vantaggio i rossoneri. La partita si sviluppa tuttavia su un binario di sostanziale equilibrio. Al quarto d’ora Di Masi incerto in uscita, Sandomenico a botta sicura salva Mingazzini. Sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo ancora Sandomenico liscia incredibilmente da pochi passi graziando la Lucchese. Così al 21esimo è la squadra di Nanu Galderisi a portarsi in vantaggio. Cross dalla destra di Calcagni sul quale svetta Pozzebon di testa che mette in rete. Nono sigillo stagionale per il centravanti della Lucchese che sigla il classico gol dell’ex. Colpo di scena alla mezz’ora con i padroni di casa che rimangono in 10 per l’espulsione di Sandomenico, uno degli uomini-simbolo dell’Aquila. Nel finale del tempo ci provano Fanucchi, Terrani e Botta ma la Lucchese non chiude il conto.. Anche in avvio di ripresa la Lucchese va più volte vicina al raddoppio con il solito Terrani e Calcagni. Galderisi inserisce Bianconi al posto di un dinamico ma impreciso Terrani. Così al 31esimo incredibile ma vero L’Aquila trova il punto del pareggio con Mancini. L’antica legge non scritta del calcio ma sempre terribilmente attuale: gol sbagliati, gol subìto. Sembra l’ennesima occasione sciupata che visti i risultati degli altri campi renderebbe l’ultima giornata perlomeno infuocata. Ma proprio al 90esimo il giovanissimo Bragadin, sì proprio lui, trova il punto del 2 a 1, della vittoria  e della salvezza-diretta. Finisce con i rossoneri che esultano anche perchè avere evitato spiacevoli code in un campionato così tormentato è già un ottimo risultato. Domenica prossima si chiude al Porta Elisa con la Carrarese. Ma da ora possiamo dire che è già futuro per costruire una Lucchese più forte e ambiziosa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento