Banda dei sinti, altri due arresti

LUCCA - Dopo gli arresti operati mercoledì, i carabinieri hanno catturato altri due componenti della banda dei sinti, responsabili di furti e rapine a Lucca e nella Piana ma anche in Versilia.

-

In carcere sono finiti Cesare Satori, 38 anni, nullafacente residente nel campo nomadi di Querceta e Daniel Di Leo, 32 anni, nullafacente, residente presso il campo nomadi di Maggiano.

Si tratta di due degli autori della violenta rapina dello scorso 12 gennaio all’oreficeria Aldo Gioielli di Nave, nel corso della quale il titolare del negozio venne ammanettato e picchiato.

Salgono così a 7 le persone arrestate nell’ambito dell’operazione, che ha portato anche all’obbligo di firma per altre due persone e alla denuncia complessiva di 19 soggetti.

Per tutti le accuse sono quelle di associazione a delinquere, furto, rapina e ricettazione.

Gli episodi contestati alla banda sono decine, in un arco temporale che va dal settembre dello scorso anno ad oggi.

E dall’inchiesta emerge come il campo siniti di Maggiano fosse diventato un punto strategico di appoggio per la banda.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento