Lucchese-Arezzo, scocca l’ora della vittoria

CALCIO LEGA PRO - Quasi obbligatorio per la Lucchese cogliere la prima vittoria stagionale nella gara interna contro il forte Arezzo. Galderisi si affida al giovane Nobile tra i pali al posto dell'infortunato Di Masi e punta sul nuovo modulo 3-5-2. Lo scorso anno al Porta Elisa finì 0 a 0.

-

La voglia e la determinazione, ma anche un pizzico di paura, si combinano idealmente ala vigilia di Lucchese-Arezzo che si giocherà domenica (ore 18,30) al Porta Elisa. Siamo (già) alla sesta giornata e i rossoneri ancora non hanno assaporato la gioia di un vittoria ad essere onesti neppure sfiorata. Tre pareggi e due sconfitte, brutta quella col Tuttocuoio, per un ruolino di marcia decisamente inferiore alle aspettative in primis della società. Sicchè, si ha un bel da dire che il gruppo è compatto e sta tutto con Galderisi: sarà anche così, anzi è così ne siamo certi, ma un deprecabile e malaugurato scivolone contro gli amaranto di Stefano Sottili, potrebbe comportare anche una clamorosa svolta. Lo sa benissimo anche il Nanu che nel calcio ci sta da una vita. Così prepara una Lucchese ridisegnata negli uomini e nello schema tattico. Messo in soffitta il tanto amato 4-2-3-1, il 53enne tecnico della Lucchese ha tramutato la sua conoscenza in un più accorto e pragmatico 3-5-2 che però non significa non cercare di scardinare la difesa aretina. Novità importante anche in porta dove, in attesa di novità di mercato e alla luce del’infortunio di Di Masi, toccherà al 20enne Tommaso Nobile. Riepilogando Lucchese in campo con: Nobile tra i pali; Espeche, Dermaku e Capuano in difesa; folta cerniera mediana da destra a sinistra con Florio, Bruccini, Mingazzini, Gargiulo e Nolè; Terrani e Forte in attacco. Il solito pallone racconta che lo scorso anno (era il 24 marzo) Lucchese-Arezzo finì o a 0 al termine di una gara molto sofferta dei rossoneri con gli ospiti che obiettivamente avrebbero meritato anche la vittoria e che ebbero le migliori occasioni da rete. Galderisi era appena arrivato al capezzale di una Pantera che si dibatteva in piena zona retrocessione e fece di necessità virtù. Per ritrovare invece l’ultima vittoria rossonera bisogna risalire alla stagione 2007/2008 in C1. Al 4 novembre 2007. Lucchese maramalda nel primo tempo che chiuse il conto con una doppietta di Giglio e rete di Masini. In avvio di ripresa l’albanese Myrtaj accorciò le distanze per il definitivo 3  1.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento