Violenza sulle donne, un accesso al giorno al codice rosa

LUCCA - Un accesso al giorno al codice rosa del San Luca dall'inizio del 2017: il dato è stato reso noto in occasione della giornata contro la violenza sulle donne.

-

A Lucca e in tutta la Provincia quella di oggi è stata la giornata dedicata alla sensibilizzazione contro il fenomeno della viomeza contro le donne. Nel capoluogo la giornata è iniziata con un incontro promosso a Palazzo Ducale con gli studenti delle scuole superiori lucchesi. Poi, i partecipanti si sono ritrovati in piazza San Michele. Dopo gli interventi dell’assessore alle politiche di genere del Comune di Lucca Ilaria Vietina e di Marwa Karakri, rappresentante del Comitato se non ora quando, sono partiti diversi cortei che hanno condotto letture itineranti attraverso le vie del centro storico.

In piazza c’era anche un banchetto della polizia di Stato. L’iniziativa ha permesso di avvicinare molte persone alle quali sono stati distribuiti vari opuscoli tra cui quello della polizia  dal titolo “Questo non è amore” e le rose all’uncinetto del codice rosa, richieste anche d tanti uomini.

Nel pomeriggio, in Sala Tobino, c’è stato un convegno promosso dal panathlon Lucca. La dottoressa Piera Banti, ha reso noti i dati relativi a quest’anno sull’accesso al codice rosa dell’ospedale di Lucca, il percorso riservato a tutte le vittime di violenza, in particolare donne, bambini e persone discriminate.

 

A convegno hanno partecipato numerosi rappresentanti di associazioni ed enti e molti protagonisti del mondo sportivo lucchese.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.