Richiesto un incontro al ministro Di Maio sulla spinosa vicenda Snaitech

PORCARI - La FIOM Cgil ha chiesto un incontro al Ministro Di Maio ed un suo interessamento riguardo l’azienda Snaitech, leader nel settore del gioco, con sedi in Italia a Roma, Porcari e Milano, con circa 650 dipendenti complessivi e migliaia di agenzie per scommesse sul territorio nazionale.

-

L’azienda, prosegue la nota della fiom, non ha presentato nessun piano industriale e nell’incontro svoltosi il 20 giugno ha ufficializzato anche di voler applicare a tutti i lavoratori il contratto del terziario, cercando così di mettere fuori dalla discussione il sindacato più rappresentativo, appunto la Fiom, ma soprattutto ha voluto evadere la discussione riguardo le prospettive.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.