Fiom Cgil, Braccini confermato segretario regionale

FIRENZE - Massimo Braccini è stato nuovamente eletto segretario generale della Fiom Cgil Toscana con 41 voti favorevoli, 5 contrari e 3 astenuti. Diverse le problematiche sul tavolo di Fiom. Una riconferma, ma nuove prospettive.

-

Massimo Braccini è stato nuovamente eletto segretario generale della Fiom Cgil Toscana con 41 voti favorevoli, 5 contrari e 3 astenuti. Diverse le problematiche sul tavolo di Fiom. Una riconferma, ma prospettive nuove. In particolare, per il rilancio degli investimenti a sostegno della ripresa produttiva, a partire da un modello che secondo il sindacato non va e che sarà rischioso a lungo termine, non solo per i lavoratori, ma per interi settori, dalla nautica, alla matalmeccanica, alla siderurgia. Un modello produttivo fondato oggi sul ricorso estremo all’appalto e sulla riduzione dei diritti dei lavoratori.

La nautica è al centro dei nuovi propositi, ma anche di nuove preoccupazioni. Per Azimut Benetti, infatti, si preannunciano possibili spostamenti di produzione da Viareggio a Livorno, mentre si vocifera di una imminente vendita della sede livornese. “Da quando il gruppo Azimut-Benetti ha acquistato l’area di Livorno – spiega il sindacato – il cantiere viareggino di Benetti ha dislocato la produzione e l’allestimento delle imbarcazioni in acciaio già trasferite, e adesso, stando agli annunci, rischiamo di perdere anche questo. Per questo – conclude Fiom – abbiamo chiesto con urgenza l’apertura di un tavolo presso la Regione Toscana a garanzia delle produzioni e della tenuta del tessuto produttivo viareggino, oltre che delle professionalità locali, che dobbiamo mantenere e preservare per il futuro”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.