Smog record nella Piana a dicembre, nuovo stop a caminetti e veicoli inquinanti

PIANA DI LUCCA - Inquinamento atmosferico ai massimi livelli nella Piana di Lucca. Negli ultimi 19 giorni la stazione Arpat di Capannori ha registrato ben 17 sforamenti nei valori di legge sulle polveri sottili, confermando quella lucchese come la zona più inquinata della Toscana assieme alla Piana Fiorentina.

-

Domenica i valori limite sono stati superati anche nelle centraline di San Micheletto e San Concordio e così è scattata l’ennesima proroga dei divieti alla circolazione dei veicoli più inquinanti e all’accensione dei caminetti, ordinanza che rimarrà valida da martedì 18 a venerdì 21 dicembre compreso.

Il provvedimento è previsto dal Piano di Azione Comunale sottoscritto dalle amministrazioni di Altopascio, Capannori, Lucca, Montecarlo e Porcari.

Per quattro giorni, 24 ore su 24, non si potranno accendere gli impianti domestici di riscaldamento alimentati a legna, come i caminetti. Il divieto però non riguarda le stufe a pellet, gli impianti ad alto rendimento termico e quelli che rappresentano l’unica fonte di riscaldamento dell’abitazione. Il divieto non si applica nemmeno se la casa è posta a una quota di altitudine di oltre 200 metri.

Inoltre, sempre dal 18 al 21 dicembre compreso, dalle 7.30 alle 19.30 non potranno circolare autovetture diesel euro 0, euro 1 ed euro 2 e veicoli merci euro 0, euro 1 ed euro 2.

 

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.