Escursionista muore sulle Apuane

ALPI APUANE - Tragedia sul massiccio delle Apuane. Un uomo di 53 anni, Andrea Casamenti, e’ morto dopo essere scivolato su una lastra di ghiaccio sotto gli occhi dei compagni di comitiva. Gli esperti raccomandano prudenza.

-

16_3_13__alpi_apuane1.jpg

Una lastra di ghiaccio ma soprattutto la totale mancanza di attrezzatura adeguata e’ stata fatale a un uomo di 53 anni di Pratovecchio in provincia di Arezzo, Andrea Casamenti, morto sabato sul massiccio della Pania, sulle alpi apuane, precipitando in un canalone profondo oltre 250 metri: Insieme a una comitiva l’uomo, partito dal Piglionico nel comune di Molazzana, si e’ avventurato sul sentiero basso che in questi giorni è completamente ghiacciato. Poco dopo la drammatica caduta sotto gli occhi dei compagni che hanno dato l’allarme. Sul posto e’ subito intervenuta una squadra del Soccorso Alpino di Lucca con medico e infermiere che si trovava a breve distanza per una attivita’ programmata mentre in Pania arrivava anche l’elicottero Pegaso del 118. Purtroppo pero’ per l’uomo non c’era piu’ nulla da fare. Ancora una volta i responsabili del Soccorso Alpino raccomandano a tutti indistintamente di non affrontare sentieri di montagna, anche quelli che possono sembrare piu’ facili, privi della necessaria attrezzatura: in questo caso piccozze e ramponi. Dopo l’inverno e la neve in queste settimane il ghiaccio vivo rappresenta senza dubbio l’insidia piu’ grande per gli escursionisti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento