Maxi lista d’attesa all’asilo di S. Concordio

LUCCA - Quando mancano ancora tre mesi all’inizio dell’anno scolastico sono già una ventina i bimbi rimasti fuori e per il momento collocati in lista d’attesa.

-

Motivo: la mancanza di spazi. Un vero problema per tante famiglie costrette a mandare i propri figli a Sorbano o Pontetetto, ma anche per la stessa direzione didattica, che dopo aver allargato a 29 bambini ogni sezione, in un edificio piuttosto fatiscente, è stata costretta a collocare due classi nella vicina scuola primaria. Per di più anche la stessa Collodi sta vedendo crescere i propri alunni e così il futuro è sempre più incerto. In questi mesi la direzione didattica ha fatto richiesta al Comune di aprire una succursale nell’ex scuola elementare di via Francesconi, attualmente assegnata all’Istituto Pertini.
La pratica, che coinvolge anche la Provincia, si è arenata, ma la soluzione, dicono insegnanti e genitori, sarebbe alla portata e ideale per tutti. Se la scuola dell’infanzia si trasferisse in via Francesconi, lascerebbe liberi spazi preziosi alla primaria Collodi. E il Pertini? C’è già un progetto pronto e gradito all’Istituto Professionale che prevede il trasferimento della succursale in un’ala del Nottolini, in via Barsanti e Matteucci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento