Paolo Andreucci nella storia del Rally

MOTORI - Nella terza gara del campionato italiano, il pilota garfagnino, navigato da Anna Andreussi, ha vinto il Targa Florio per l’ottava volta in carriera.

-

Otto vittorie, un vero record, che conferma Paolo Andreucci nel gotha del rally italiano ma non solo. Partiva con il favore dei pronostici il pilota garfagnino nella 98a edizione del Targa Florio, ma non tanto per la sua Peugeot 208 R5, in netta crescita, ma perchè questa gara l’aveva già vinta sette volte. L’ottavo sigillo, al fianco di Anna Andreussi, è arrivato al termine di una due giorni dominata dal primo all’ultimo chilometro sull’asfalto siciliano. Alle sue spalle Giandomenico Basso, navigato da Granai, al volante della Ford Fiesta R5 alimentata a GPL, che non ha mai dato l’impresse di poter lottare fino in fondo per la vittoria. Importante conferma per il padrone di casa Andrea Nucita, terzo con la Peugeot 207 Super 2000, che alla fine ha avuto ragione su Umberto Scandola. Il veronese, campione italiano in carica, ha pagato la scelta errata dei pneumatici nella seconda tappa. Adesso la classifica generale piloti dice Scandola in testa con 35 punti, Basso a 27, Andreucci 25 e Nucita 22. Insomma con cinque gara ancora da disputare la lotta per il tricolore è più che mai aperta e Paolo Andreucci è in piena corsa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento