Presentata la stagione del Giglio

LUCCA - La lirica con importanti teatri italiani e internazionali e prestigiose orchestre, la prima nazionale del Teatro Del Carretto con Le mille e una notte, la migliore prosa della scena italiana con grandi interpreti.

-

Una stagione all’insegna del fil rouge della voce umana con attenzione massima ai giovani. Gli abbonamenti speciali sono infatti pensati per facilitare la fruizione della grande lirica e della prosa più prestigiosa agli under 30. Ma non mancano certo pacchetti appetibili per tutti i gusti e le tasche degli appassionati di ogni età. Con un accento sullo zapping, la possibilità cioè di mischiare lirica e prosa. E’ tra gli aspetti sottolineati alla presentazione della stagione teatrale 2014/2015 del Giglio, che consta di undici appuntamenti integrati tra loro, grazie a progetti multidisciplinari che legano il linguaggio del melodramma a quello della prosa. Alla conferenza con il sindaco Tambellini, il direttore generale Enrico Ferrucci, il direttore di Fondazione Toscana Spettacolo, Daniele Stortoni, il direttore artistico Aldo Tarabella.
La Stagione Lirica si aprirà nel segno di Giacomo Puccini, riprendendo il percorso di coproduzione con importanti teatri italiani come i partner “storici” Pisa, Livorno e Ravenna, cui si aggiunge quest’anno il prestigioso Teatro Comunale di Modena: in programma La Rondine (22 e 23 novembre) diretta da Massimiliano Stefanelli alla guida di Orchestra e Coro della Toscana, per la regia di Gino Zampieri. Quindi altri due importanti titoli del repertorio operistico quali Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini (14 e 15 febbraio), nuova produzione del progetto LTL Opera Studio, che vedrà esibirsi l’OGI (Orchestra Giovanile Italiana) diretta da Nicola Paszkowski e il mozartiano Don Giovanni (28 febbraio e 1 marzo). Inoltre, in un’unica serata saranno proposti La voix humaine di Francis Poulenc e The telephone di Giancarlo Menotti (6 e 7 dicembre). La voix humaine, tratta dell’opera di Jean Cocteau che il pubblico lucchese ha potuto apprezzare nello scorso mese di febbraio grazie alla straordinaria interpretazione di Adriana Asti -, avrà come interprete di questo “monologo per melodramma” Anna Caiello; Jonathan Webb sarà sul podio dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini; regia di Sandro Pasqualetto.
Per quanto riguardo la prosa, il cartellone si aprirà nel ricordo di Eduardo De Filippo a trent’anni dalla scomparsa con Sogno di una notte di mezza sbornia, piece interpretata dal figlio Luca De Filippo. Poi la nuova creazione del Teatro Del Carretto, Le mille e una notte firmata da Maria Grazia Cipriani. E ancora, Il colore è una variabile dell’infinito, varietà teatrale e musicale di Roberta Torre.
Franco Branciaroli che sarà interprete di Enrico IV, uno dei capolavori di Luigi Pirandello. Mentre Alessio Boni e Alessandro Haber saranno ancora una volta insieme in scena ne Il visitatore di Éric-Emmanuel Schmitt. Emilio Solfrizzi torna a Lucca con Sarto per signora e Gioele Dix come protagonista del malato immaginario di Moliere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento