Folla di fedeli per l’arrivo di Don Silvio, il nuovo priore di Camaiore

CAMAIORE - Un bagno di folla ha accolto Don Silvio Righi, il nuovo priore di Camaiore. Nel pomeriggio di domenica, la prima di Avvento, centinaia di parrocchiani hanno affollato la Collegiata di Santa Maria Assunta per la solenne cerimonia di iniziazione della nuova guida spirituale della città e di tutte le parrocchie camaioresi.

-

A salutare il sacerdote, arrivato in moto in piazza San Bernardino, oltre ai tanti fedeli e ai gruppi religiosi c’era il sindaco Alessandro Del Dotto e buona parte della sua amministrazione. E soprattutto l’Arcivescovo di Lucca Monsignor Italo Castellani che ha condotto in corteo il priore attraverso la chiesa fino al rito della vestizione, per poi celebrare la Santa Messa e introdurlo ufficialmente  alla comunità camaiorese.

SI chiude quindi la reggenza di Don Luigi di Santa Rita di Viareggio. Don Silvio, parrocco di Vicopelago e Pozzuolo, ha 58 anni ed è considerato un prete fuori dalla righe: missionario, vulcanico e vicino ai giovani. E’ direttore dell’Ufficio missionario diocesano.

Alla mano, look informale dai capelli lunghi, Don Silvio avrà il non facile compito di sostituire  l’ex priore Don Damiano Pacini, amato e conosciutissimo da tutta Camaiore che un anno fa per il suo allontamento ha persino fatto petizioni per farlo restare. Una sfida non impossibile a giudicare dalla partecipazione di fedeli al suo arrivo.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento