Lucca Effetto Cinema Notte da 110 e lode

LUCCA - Un successo su tutti i fronti. Lucca effetto cinema notte si è riconfermata, se ce ne fosse stato bisogno, una delle manifestazioni che maggiormente contribuiscono a rivitalizzare il centro lucchese. A conferma del fatto che Lucca è viva ed estremamente ricettiva a eventi che coinvolgono i locali del centro in manifestazioni di questo calibro.

-

Una Lucca trasformata in decine di remake di set cinematografici con 39 locali che hanno partecipato, ispirandosi a famose pellicole del cinema mondiale. Il principale evento, ispirato al cinema degli ospiti Ruper Everett, Martin Freeman e Stephen Freas si è tenuto in piazza San Michele, dalle 19 con scenografie, balli, animazioni, luci e audio. Tra le novità di quest’anno il concorso dei Migliori costumi, destinato esclusivamente agli staff dei locali e che vedrà una giuria specializzata assegnare un premio in denaro pari a 1000 euro a chi avrà meglio interpretato nel vestiario il film di riferimento.

La serata era stata preceduta dalla conversazione al cinema Astra con l’attrice Laura Morante a cui è stato assegnato il premio alla carriera e che ha raccontato numerosi aneddoti legati agli innumerevoli set cinematografici che l’hanno vista protagonista. La Morante ha concluso affermando che il cinema italiano “si sta riprendendo qualitivamente”.

Infine il concorso legato ai lungometraggi: è stato “Cannibal club” del regista brasiliano Guto Parente a vincere il primo premio della giuria composta dai registi Daniele Gaglianone , Irene Dionisio e Paola Randi mentre a Gutland  di Govinda Van Maele è andato il premio Miglior Lungometraggio assegnato dalla giuria studentesca.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.